Un messaggio dalle Fair Trade Towns

Stefano Toma, Fairtrade Italia

“Il cambiamento non arriva dalla politica, dalle grandi organizzazioni, ma deriva da tutti voi: voi avete la passione, l’amore, la convinzione, la competenza e il potere per far sì che questo cambiamento avvenga”. È questo il messaggio che ha lasciato Bruce Crowther, padre e ideatore della campagna Fair Trade Towns Leggi tutto

Da contadini a imprenditori

Carlo Piccinelli, giornalista e videomaker

Durante uno dei miei ultimi viaggi per documentare lo stato dell’arte dell’agricoltura equosolidale, nello specifico la produzione biologica nelle piantagioni di banane nella regione di Mallaritos, in Perù, sono capitato ad APBosmam, una cooperativa che mi ha fatto scoprire un punto di vista nuovo su Fairtrade. Qui, dove il commercio Leggi tutto

Mi chiamo Ahmad e credo nelle donne

Benedetta Frare, Fairtrade Italia

Rizkani Ahmad è la presidente della cooperativa di donne Gayo a Sumatra, in Indonesia, e si occupa di assicurare i diritti delle contadine che lavorano attorno a lei investendo in programmi di salute e in progetti di formazione. Ci racconta di come sta lavorando per cambiare la sua cooperativa, la Leggi tutto

Vaniglia e lavoro minorile

Benedetta Frare, Fairtrade Italia

È molto faticoso coltivare la vaniglia: al di fuori del suo habitat naturale, l’America Centrale, richiede l’impollinazione a mano. È anche una delle spezie più costose al mondo, ma il suo alto prezzo non si traduce in un reddito dignitoso per i coltivatori e questo mette in crisi intere famiglie. Leggi tutto

Fairtrade è Terzo Settore

Giuseppe Di Francesco, Fairtrade Italia

Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del 2 agosto del decreto n.117 relativo al Codice del Terzo Settore, si conclude l’iter legislativo della riforma, avviato più di tre anni fa con la pubblicazione delle “Linee guida” da parte del Governo. Un percorso lungo, articolato, fatto di pause e accelerazioni, ma Leggi tutto

Cambiare una foglia per cambiare la vita

Carlo Piccinelli, giornalista e videomaker

Provate a pensare di vivere una vita povera, nascosti nella foresta, senza scuole, strade, assistenza sanitaria, abitando in capanne di fango, con un lavoro minorile diffuso, costantemente sotto l’oppressione delle armi e dei machete dei gestori della coca. Si avete letto bene, i gestori del narcotraffico, soprattutto colombiani, che gestivano Leggi tutto

Seguici

Newsletter

Per saperne di più